2007-01-1575

Test di laboratorio delle formulazioni SCR a base di urea per la conformità ai requisiti sulle emissioni Tier 2 Bin 5

Ambito
La riduzione catalitica selettiva (SCR) a base di urea è potenzialmente in grado di soddisfare gli standard sulle emissioni dei motori diesel degli Stati Uniti Tier 2 Bin 5 per quanto riguarda gli ossidi di azoto nel 2010. Le condizioni di funzionamento e guida dei veicoli per impieghi leggeri e pesanti comportano la necessità di adattare le caratteristiche del catalizzatore all'applicazione. In questo articolo viene esaminata la scelta della tecnologia catalitica SCR per gli USA e i protocolli relativi a invecchiamento e avvelenamento per i catalizzatori SCR dei fornitori correnti. In generale, le applicazioni leggere richiedono un funzionamento ottimale dei catalizzatori SCR a temperature basse, mentre le applicazioni pesanti richiedono funzionalità alle alte temperature e alle alte velocità spaziali. Un requisito principale per la durata delle formulazioni SCR comporta la capacità di tollerare il processo ad alta temperatura di rigenerazione dei filtri antiparticolato dalla fuliggine accumulata. Un controllo non preciso della temperatura di scarico del motore, unito alla misurazione inesatta della temperatura, può inoltre esporre i catalizzatori SCR a ulteriori condizioni di sovratemperatura. Pertanto, le formulazioni a base metallo/zeolite risultano più adeguate per le applicazioni diesel negli Stati Uniti rispetto alle formulazioni contenenti vanadio. Sulla base delle prestazioni, due parametri importanti per la scelta della corretta formulazione SCR sono il profilo di temperatura dello scarico e il rapporto NO2 /NOx previsto durante le condizioni di guida tipiche. Altri parametri operativi, come i livelli di ossigeno e acqua e la quantità di ammoniaca sulla superficie catalitica influiscono a loro volta sulle prestazioni del sistema. Viene eseguito un confronto dettagliato tra l'attività catalitica base delle formulazioni con Cu/zeolite e Fe/zeolite e viene indagata la loro durata rispetto a sostanze tossiche come zolfo e idrocarburi.

Data di pubblicazione: 16/04/2007
Autore: Giovanni Cavataio - Ford Research and Innovation Center
James Girard - Ford Research and Innovation Center
Joseph Eli Patterson - Ford Research and Innovation Center
Clifford Montreuil - Ford Research and Innovation Center
Yisun Cheng - Ford Research and Innovation Center
Christine K. Lambert - Ford Research and Innovation Center

Seguici